Quarto capitolo della Sezione Q

Questa volta non parliamo di una serie, ma di un ciclo di film ispirati ai bellissimi romanzi thriller di Jussi Adler-Olsen, dedicati alla Sezione Q, il luogo sotterraneo della polizia danese dove vengono accumulati casi di omicidi non risolti, e a cui si appassionano Carl Mork (Nikolaj Lie Kaas) e Assad (Fares Fares). Li abbiamo amati nei tre film precedenti, “The Keeper of Lost Causes”, “The Absent One” e “Conspiracy of Faith”, ma qualcuno di noi ha letto anche i romanzi corrispondenti, e se vi piace il thriller sotto l’ombrellone, approfittatene per recuperare le storie precedenti.

Carl è il classico detective dal passato e dal presente turbolenti, sfiduciato nei confronti del mondo intero; Assad è completamente diverso da lui, è “straniero”, crede in Dio, e fa spesso fatica a parlare correttamente il danese. Tuttavia, si instaura un profondo legame tra i due, che si rafforza sempre di più, romanzo dopo romanzo. Il regista, Christoffer Boe, ha annunciato, in una conferenza stampa a Cannes, che tra qualche mese inizieranno le riprese del quarto episodio, dal titolo “The Purity of Vengeance”. La storia coglie l’occasione per trattare un argomento difficile, uno dei momenti più bui della storia europea, quando in Scandinavia si effettuava la sterilizzazione forzata di donne disabili, delinquenti, prostitute, tutte accusate di pesare sul costo della vita. Si parla degli anni ’30 per arrivare addirittura agli anni ’90, per quanto riguarda la Svezia, il cui Parlamento ha poi votato un risarcimento nei confronti delle vittime di questa pratica aberrante.

In questo quarto episodio, l’eco della sterilizzazione forzata è ancora viva, c’è qualche eugenista convinto che tale pratica violenta sia necessaria per preservare la razza (se vi interessa approfondire il tema, cercate informazioni sul Progetto Lebensborn). Carl e Assad si troveranno tra le mani uno dei casi più difficili mai affrontati: scopriranno che esiste un’isola dove venivano relegate donne sfortunate o ritenute un peso per la società. Cosa successe su quell’isola, molti anni fa? Assieme alla loro fidata assistente Rose, si insinueranno nella rete di informazioni che porterà ad un disegno di vendetta macabro, e che ci mostrerà un lato della Danimarca molto distante dalla sua attuale immagine a cui fare sempre riferimento quando si parla di paesi civili.

In attesa della distribuzione del film in autunno 2018, vi informiamo che Jussi Adler-Olsen ha scritto altri due romanzi, e completerà la storia in dieci volumi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...