Occupied, dove eravamo rimasti…

Basata su un’idea originale di Jo Nesbø, la prima stagione di Occupied ha ottenuto un discreto successo, e proprio in questi giorni sta andando in onda la seconda stagione. Il disastro ambientale aveva portato all’elezione, in Norvegia, di un Primo Ministro ambientalista, Jesper Berg, con l’obiettivo di ridurre e interrompere definitivamente la produzione di gas e petrolio. Ma la crisi energetica aveva costretto l’Unione Europea ad intervenire, bloccando le iniziative di Berg e facendo invadere la Norvegia dalla Russia.

ATTENZIONE: CONTIENE SPOILER!

Nella seconda stagione, sono passati alcuni mesi dalla nascita del movimento di Resistenza Norvegia Libera. L’occupazione russa in Norvegia continua, l’Unione Europea assiste passivamente, e gli USA sono governati da un presidente che ha un unico interesse: proteggere il suo paese. Sono confermati i personaggi della trascorsa stagione, anche se li vedremo abbastanza cambiati. Il governo norvegese è gestito da politici e Servizi di Sicurezza, mentre Jesper Berg è in esilio a Stoccolma. La Resistenza non molla, combatte ancora, ma sembra persa ogni speranza. D’altra parte, come dice la Sidorova: “La gente si abitua in fretta”, intendendo dire anche alle dittature? Chissà… Di seguito il trailer:

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...