Penoza alias Black Widow, la saga continua

Chi ha seguito il nostro fansub sa che abbiamo tradotto, e con grande fatica, le prime due stagioni, partendo da sottotitoli spagnoli e inglesi un po’ arrangiati. Per la terza e quarta stagione avevamo solo gli olandesi e di certo non potevamo inoltrarci in questa ennesima lingua… poi Walter Presents ha adottato la serie e finalmente questa estate mi sono goduta Penoza 3 e 4 con sottotitoli inglesi. Come avete già letto, Walter Presents arriva in Italia a settembre, e quasi sicuramente Black Widow sarà tradotta in italiano, per cui, se avete voglia di vederla, dovrete pazientare solo un po’, mentre chi non l’ha gradita, può andare avanti nella lettura SUPER SPOILEROSA del mio articolo. Pronti?

ATTENZIONE: SPOILER!!!!!

 

Walter Presents ha paragonato Penoza ai Soprano in versione gonnella. Per me è un po’ troppo, nel senso che, mentre le prime due stagioni mi hanno incuriosita e anche soddisfatta, queste altre mi hanno fatto storcere il naso più volte. Iniziamo con Carmen che ormai è la regina dei trafficanti di Amsterdam e dintorni, ma è anche una che non ama la violenza e cerca sempre di non collezionare cadaveri ad ogni puntata, cosa che le risulta piuttosto difficile. Senza contare che poi ha un marito, John, che fa finta di niente e va avanti come se il traffico di droga non fosse roba poi così pericolosa, in fondo… e dei figli che non fanno altro che combinare casini: Lucien si innamora perdutamente di Reina, il contatto con i messicani, Natalie se la spassa con uno scagnozzo di Berry il Calvo, Storm, e Boris ovviamente si ficca nei guai per omissione di soccorso in un incidente d’auto. Intanto la procuratrice Justine e il poliziotto Jim non smettono di inseguire il più grande sogno della loro vita, incastrare Carmen.

La vita per Carmen non è proprio facile, improvvisamente qualcuno fa la soffiata e la polizia entra in possesso di chili e chili di cocaina, destinata a gonfiare le tasche dei messicani. Da qui il casino che si sviluppa per tutte le dieci puntate con diversi colpi di scena: Carmen che rischia sempre la vita, ma non si sa come mai, i messicani non la fanno mai fuori, Reina che viene sequestrata dagli slavi e uccisa, Lucien in lutto che si lancia nell’impresa della grande vendetta senza sapere manco tenere in mano una pistola, Berry che tiene il piede in due scarpe, un po’ è affezionato alla famiglia, un po’ vuole diventare capo del giro e sbarazzasi di Carmen… a complicare le cose compare un nuovo personaggio, un magnate immobiliare, mi pare di aver capito, Jack van Zon, che si scoprirà poi essere il marito della biondina che per sbaglio Sandrina ha ucciso nella seconda stagione, dopo averla sequestrata insieme ai bambini per ordine di Carmen. Che poi Sandrina in realtà più volte tenta di mandare a quel paese la sua vecchia amica, da quando è diventata regina della coca, ma pare sempre che chi ruoti intorno a lei, o muore, o si sottomette (da qui l’appellativo di Vedova Nera).

In fondo ha preso un po’ dalla madre, Fiep, che muove i fili dei destini altrui ben nascosta, e come per magia, se chiede a Luther di far fuori qualcuno, quel qualcuno viene fatto fuori, questo perché anche se Luther, uscito di prigione, vuole rifarsi una vita normale, in realtà dentro di sé è e rimane un serial killer, ma nessuno ci fa caso. Anzi, lui fa ufficialmente parte della famiglia ed è benvoluto, anche se ha ucciso marito e padre, non conta, conta la fedeltà, in questa serie.

Alla fine della terza stagione, il Calvo si rivolta decisamente contro la sua padrona, e, davanti a tutta la famiglia, poco prima di lasciare per sempre l’Olanda, le punta la pistola e le spara dei colpi allo stomaco. All’inizio della quarta stagione, Carmen è in coma da qualche mese, Natalie ha aperto un ristorante col suo Storm (che poi era un poliziotto, oltre che talpa, e in realtà si era talmente affezionato agli intrighi della famiglia che ha preferito licenziarsi), Lucien già pensa ad altre conquiste, ma la vera sorpresa di questo festival dell’incoerenza è Boris… il quale, da bambino trasparente e pentito degli atti commessi nella precedente stagione, cova dentro di sé un sentimento di vendetta nei confronti di Berry, e si fa intrappolare in una rete di ragazzi disagiati, drogati e fuori di testa presi in cura da un certo Coach che fa parecchia paura e non solo manovra ‘sti bambini, ma pare sia anche il nuovo capo di Berry, che inizia a vedere madonne e crocifissi dappertutto e un filino di pentimento si instrada nella sua coscienza.

Berry è colui che proteggerà la famiglia dal Coach, ma non potrà salvare John e Koen, secondo marito e figlioccio di Carmen, che verranno uccisi da un ragazzino drogato del Coach, in quanto era prevista una loro dichiarazione dal procuratore. Di questo delitto soffriranno più i fans che Carmen e prole. Lei si risveglia dal coma, e a parte qualche lacrimuccia al funerale, già si consola tra le braccia del fisioterapista. Gli altri hanno cose a cui pensare, eppure gli hanno appena ucciso padre e fratello… mah! Boris poi, che dovrebbe vendicare la madre, ad un certo punto compare nel bel mezzo di una trattativa tra cartello dei messicani  e Carmen, ottenuta con grande fatica, e cosa fa? Non solo uccide il boss messicano complicandole ulteriormente la vita, ma punta la pistola contro la madre e spara (ovviamente aveva finito i proiettili). Ma come… non voleva vendicarla? Fino a poche puntate prima sua madre era il faro della sua vita! Qualcosa non quadra…

Intanto ci sono sempre Jack e Sandrina a fare casini, Fiep a consigliare al commercialista di Carmen (che ha perso tutti i suoi soldi) di suicidarsi per evitare una vendetta (e come obbedisce la gente a Fiep nessuno!), a indicare a Luther le sue prossime vittime, Lucien che si fa infinocchiare da una ragazza che in realtà è una giornalista…. ma aspetta! La giornalista si innamora perdutamente di lui, rimane affascinata dall’operato della madre, ed elimina tutto il materiale raccolto, mi sembra giusto, no??

Nel frattempo, Natalie rimane incinta di Storm che non è così convinto, anche perché, e il sospetto viene confermato, in realtà, segretamente, ama Carmen. E qui si dipana una trama alla Beautiful… potevamo non scoprire che il Coach è in realtà il fratello rinnegato della procuratrice Justine, in combutta con lui per fottere Carmen e i messicani? La trama diventa complicata, per fortuna c’è Jim, il poliziotto che a furia di inseguire la Vedova Nera alla fine se n’è innamorato perdutamente (ovviamente) e la proteggerà contro la corruzione nei suoi uffici… e che dire di Berry, il mio personaggio preferito? Dopo aver fatto mea culpa e aver difeso con i denti Carmen ciucciandosi due pallottole, dopo essere sfuggito al tentativo di omicidio di Fiep soffocandolo con un cuscino, lui cosa fa? Decide di mollare la droga e lavorare come aiutocuoco nel ristorante della sua prediletta Natalie. Un grande orso buono mi è diventato… adorabile!

In Olanda è già andata in onda la quinta stagione, ma non si trova nulla in giro. Speriamo in Walter Presents, anche perché non avrò pace finché Jim non dichiarerà il suo amore a Carmen rubacuori e magari Natalie mollerà Storm confuso a favore di un paterno e rassicurante Berry, chissà! Ormai per me è diventata una serie romantica, altro che poliziesca! Un appello dunque a Walter Presents: FAI PRESTO!

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...