Dottori di campagna e tenebre nella Londra pre-vittoriana

Siamo entrati ufficialmente nella seconda parte del mese di agosto e fra poco la “stagione” ripartirà ma c’è ancora un po’ di tempo per recuperare qualche chicca made UK. 

La prima è THE FRANKESTEIN CHRONICLES (Period Drama, Crime|ITV|2015|2 stagioni, ad oggi non ci sono novità su una possibile terza stagione) con Sean Bean, Anna Maxwell Martin, Natalie Dormer. In Italia è distribuita da Netflix. La serie è molto liberamente ispirata al romanzo di Mary Shelly Frankestein. Londra, 1827. L’investigatore John Marlott trova il corpo senza vita di una giovane ragazza sul Tamigi. Quando si avvicina per ispezionare il cadavere, la bambina gli stringe il polso in un ultimo sussulto di vita. Durante l’autopsia si scopre che il corpo è composto da più bambini, cuciti e “assemblati” assieme in quella che sembra l’opera di un folle chirurgo.

.::Cosa ne penso::.

Il pregio della serie è quello di unire realtà e finzione, mescolando personaggi letterari e reali facendo sì che la storia del romanzo sia in qualche modo ispirata ad eventi a cui la stessa Mary Shelly ha assistito ed in cui è direttamente coinvolta. L’ambientazione è perfetta, una Londra cupa, decadente, sporca e fumosa, grazie anche alla messa in scena con una fotografia ben curata e i costumi che fanno capire subito a quale ceto sociale il personaggio appartenga; la sceneggiatura è solida e riesce a mettere in risalto le scoperte scientifiche e le paure che ne derivano. I ritmi sono quelli tipici, blandi ma non noiosi che servono ad approfondire i personaggi, infatti tutti vengono caratterizzati molto bene ma ovviamente il focus è su John Marlott, un uomo dal carattere cupo che si porta sulle spalle il peso di un passato tormentato. Una serie che consiglio se si è appassionati del genere, personalmente la prima stagione mi è piaciuta molto, la seconda un po’ meno.

La seconda è DOCTOR THORNE (Period Drama|ITV|2016|3 episodi) con Tom Hollander, Ian McShane, Stefanie Marini. In Italia è inedita ma i sottotitoli sono reperibili. La serie, adattamento del romanzo omonimo di Anthony Trollope, è ambientata nella fittizia contea di Barset, più precisamente nella città di Greshamsbury, e segue le vicende del dottor Thomas Thorne e della nipote illegittima Mary, una ragazza benedetta da ogni dote eccetto quella che serve per sposarsi.

.::Cosa ne penso::.

Ottimi costumi, musiche e scenografie per una storia d’amore d’altri tempi, dove la dote contava più di ogni altra cosa, il tutto con l’immancabile ironia britannica, il ritmo non è certo dei più veloci ma la storia scorre in modo fluido, alcuni personaggi sono odiosamente detestabili, altri amorevolmente amabili (Lady Scatcherd). Al comparto attoriale non si può dire nulla perché tutti sono perfetti per i rispettivi ruoli e, con un’accoppiata come McShane e Hollander non si può dire di no.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...