Congiure e parate

Lo so che in questo periodo stanno riprendendo un po’ tutte le serie e il tempo è poco. Pertanto, questa settimana vi propongo “solo” due miniserie.

La prima è PARADE’S END (Period Drama|BBC, HBO, VRT|2012|5 episodi) con Benedict Cumberbatch, Rufus Seweel, Rupert Everett, Rebecca Hall, Miranda Richarson. In Italia è andata in onda su Sky Arte e i sottotitoli sono reperibili. La serie è basata sulla tetralogia omonima di Ford Madox Ford. Christopher Tietjens e’ un aristocratico britannico intransigente nel lavoro e nella vita privata. Rifiuta ogni compromesso o ideale che non sia strenuamente legato agli ideali dell’Inghilterra edwardiana. L’ingresso nella sua vita di una giovane affascinante suffragetta lo porterà a dover scegliere tra ragione e sentimento, mentre nubi oscure s’addensano sull’Europa alle porte della prima guerra mondiale..

::Cosa ne penso::.

Uno specchio della realtà degli inizi del Novecento, del decadentismo e dal fermento sociale in corso durante quegli anni. In molti l’hanno paragonata per temi e periodo di ambientazione a Downtown Abbey ma il paragone, per me, non regge per diversità di intenti delle due serie. I personaggi sono complessi ed affascinanti, Christopher cerca disperatamente di restare aggrappato a un’epoca ormai passata e travolta dalla modernità e dalla “Grande Guerra”. Il viaggio interiore del protagonista è reso seducente dal triangolo amoroso con Sylvia e Valentine. Il cast come la parte tecnica eccelle e Cumberbatch e la Hall sono perfetti nei rispettivi ruoli.

La seconda è GUNPOWDER (Period Drama|BBC|2017|3 episodi) con Kit Harington, Liv Tyler, Mark Gattis. In Italia è stata trasmessa da Focus e i sottotitoli sono reperibili. Ambientata nel 1605, durante la congiura delle polveri quando un gruppo di persone cattoliche organizzò un complotto per far saltare in aria la Camera dei comuni a Londra e insediare sul trono inglese un sovrano cattolico per porre fine alle terribili persecuzioni dell’epoca.

.::Cosa ne penso::.

La miniserie mi è piaciuta, i tre episodi scorrono bene anche se nella terza puntata un calo si nota e a tratti mi è risultata pesante. La messa in scena è ottima, gli attori assolutamente promossi Mark Gattis e Edward Holcroft su tutti, Kit Harington non sfigura ma è sempre sul suo livello. La storia è più o meno conosciuta, personalmente avrei preferito un maggior approfondimento sull’odio dei protestanti per i papisti e una visione storica con più sfumature.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...