Novità TV Show svedesi nel 2020

Il nuovo anno si avvicina, vediamo cosa ci aspetta di interessante dal fronte svedese. Molti (soprattutto molte) avranno sentito la mancanza di Jakob Ofterbro sugli schermi. Ebbene, eccolo tornare da protagonista nelle vesti dell’agente segreto Hamilton, dai libri di Jan Oscar Guillou, inediti in Italia (mentre si può trovare la quadrilogia sui Templari). Nata da una co-produzione con la Lituania, la spy-story è ambientata in Svezia, USA, Russia e Germania. L’agente Carl Hamilton è coinvolto in un’indagine di omicidio che sembra collegato ad una serie di attacchi hacker in tutta la Scandinavia. Essendo tornato da una missione in USA durata diversi anni, Hamilton è un possibile sospettato e l’agente Kristin Ek (Nina Zanjani) è intenzionata a non perderlo di vista. Infatti, si sospetta che Carl sia un doppio agente per la CIA. Insieme, i due scopriranno che dietro gli attacchi c’è un’organizzazione che sfrutta fake news, xenofobia e terrorismo. Appuntamento agli inizi di gennaio su C More e TV4.

L’amibiziosa serie sci-fi svedese/finlandese “The White Wall” riunisce grossi talenti tra i quali Aksel Hennie (Nobel) e Vera Vitali (Conspiracy of Silence). La collaborazione tra le emittenti SVT e Yle preannuncia un prodotto di alto livello qualitativo. Divisa in otto episodi diretti e scritti da Aleksi Salmenperä, Pöllä e Lehtinen, la storia è ambientata ai nostri giorni: uno strano muro bianco viene trovato sottoterra in una miniera accanto al più grande deposito di scorie nucleari del mondo. Il direttore di progetto Lars Rapp (Aksel Hennie) vuole nascondere la cosa, ma presto le voci si diffondono nella cittadina intorno al sito. Lars ed il suo team scopriranno presto che il materiale del muro è sconosciuto agli esseri umani. Bisognerà decidere se lasciarlo così o se scoprire cosa si nasconde dietro di esso. Data da definire.

Una serie un po’ sfortunata (speriamo sia l’anno buono) è Gabriel Klint. Su youtube si trova qualche sneak peek dal 2013, poi per tanto tempo i produttori hanno cercato un distributore per l’area nordica e anche per il mercato europeo. Protagonista è un giovanissimo Charlie Gustafsson (Calle di Var tid ar nu): Gabriel è un angelo che vive in Svezia e salva le persone che vogliono suicidarsi. Ama il suo lavoro di guaritore ma quando incontra Abby (Adina Romare) in una delle sue missioni, cambia tutto. Abby è la sua anima gemella, e questo comporterà conseguenze drammatiche e costringerà Gabriel a fare una scelta impossibile: restare angelo o stare con lei? La serie è divisa in 10 episodi di 12 minuti, è stata girata in sette settimane in Svezia e sulle isole Faroe. Il target è teenager, ma Calle a noi piace comunque!

Lisa Langseth

Ma passiamo ad una storia romantica. Netflix ha annunciato la serie svedese Love & Anarchy, diretta da Lisa Langseth, mentre i produttori sono gli stessi di Quicksand. La protagonista è Sofie, una consulente madre di due figli che si dedica alla sua carriera. Durante un lavoro di modernizzazione di una casa editrice, Sofie conosce Max, un giovane tecnico informatico. Dall’iniziale gioco di seduzione, i due passano a lanciarsi sfide discutibili. Da innocenti, diventeranno sempre più audaci, e questo comporterà serie conseguenze. Non sappiamo ancora chi siano gli attori, in rete c’è una sorta di mistero (se trovate qualcosa fateci sapere subito). L’unica certezza che abbiamo è che verrà trasmessa su Netflix Italia.

Prossimamente, le novità del 2020 per la Danimarca!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...