“Cercatori d’oro” in un “mondo in fiamme”

Altro appuntamento in terra britannica, in quest’occasione due serie molto recenti e ancora inedite nel nostro paese.

La prima è WORLD ON FIRE (Period Drama, Guerra |BBC|2019|1 stagione ma rinnovata per una seconda) con Sean Bean, Helen Hunt, Julia Brown. In Italia è inedita ma i sottotitoli sono reperibili. La serie ripercorre i primi mesi del devastante conflitto armato scoppiato nel settembre del 1939 con l’invasione tedesca della Polonia. La terribile storia del conflitto è narrata attraverso gli occhi di gente comune proveniente dalle varie nazioni coinvolte, inclusi quelli del soldato Harry Chase.

.::Cosa ne penso::.

La serie si snoda fra Varsavia, Manchester e Parigi e se come me amate le serie ambientate nel periodo bellico questa miniserie fa per voi. Non è una serie dove si combatte e si “vive” la guerra solo dal punto di vista dei combattimenti, anzi, gli eventi e fatti non vengono esplicitamente descritti se non in qualche caso (se non si conosce la storia e il contesto ci si potrebbe un po’ perdere). Si predilige pertanto il lato umano, qui i protagonisti sono i sentimenti e le difficoltà della gente comune, che cerca di vivere nonostante tutto. Ho amato molto l’approfondimento psicologico di tutti i personaggi e lo spazio dato alle storie e di come hanno saputo intrecciarle; personalmente il mio personaggio preferito è stato quello di Kasia Tomaszeski, interpretato dalla bravissima Zofia Wichłacz, ma in generale tutto il cast è stato all’altezza, così come la parte tecnica che è veramente ben fatta.

La seconda è GOLD DIGGER (Drama|BBC|2019|6 episodi) con Ben Barnes, Julia Ormond, Alex Jennings. In Italia è inedita ma i sottotitoli sono reperibili. La serie segue le vicende di Julia Day, una madre e una moglie che ha passato tutta la vita a mettere i bisogni degli altri prima di se stessa, che si innamora di Benjamin Green, un uomo di 25 anni più giovane di lei.

.::Cosa ne penso::.

Un drama sentimentale/familiare a tutto tondo. La serie non racconta nulla di nuovo ma nelle sue sei ore riesce ad emozionare e soprattutto, nonostante il tema, a farvi rimanere incollati allo schermo; merito anche della coppia Barnes/Ormond che funziona perfettamente così come la dinamica della serie e i personaggi di “contorno” sono altrettanto validi e ben sviluppati. La relazione fra Ben e Julia ha un impatto molto forte sulla sua famiglia sin dall’inizio e man mano che i segreti del loro passato vengono svelati, l’acredine e i risentimenti sembrano non scomparire; ogni puntata porta a chiedersi se Benjamin è veramente innamorato o è solo un cercatore d’oro. Questi sei episodi fanno riflettere, almeno nel mio caso lo han fatto, su come si reagirebbe se ci si trovasse in una situazione come quella di Julia o la sua famiglia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...