INSTINTO – L'inconscia paura di amare

Serie spagnola 2019 di Movistar+ che propone il tema dell’erotismo come sostituto indolore dell’amore e placebo di tutti i mali della vita, composta da otto episodi, sottotitoli inglesi disponibili.

Siamo a Madrid dove Marco Mur (il tenebroso ed aitante Mario Casas di “Contrattempo” e “Il fotografo di Mauthausen”), un giovane e brillante imprenditore insieme al socio Diego Bernal (Jon Arias “El ministerio del tempo”) dirige la Alva, prestigiosa società automobilistica specializzata nella progettazione di modelli innovativi. La loro ultima creazione è “Ciclone”, un’auto sportiva a 5 turbine con tecnologia rivoluzionaria che converte il vento in energia, raggiungendo la velocità di 400 Km orari. Il prototipo, presentato in anteprima sotto forma di ologramma, suscita grande interesse in facoltosi compratori del Qatar.

Creativo, determinato e capace nell’ambito professionale, ma fragile ed insicuro nella vita privata, Marco convive ogni giorno con un trauma della sua infanzia che lo condiziona e gli impedisce di stabilire relazioni interpersonali. L’unica eccezione è Sara Ortuno (Miryam Gallego “El ministerio del tempo”), la sua psicologa, dalla quale dipende. Spaventato dall’amore e dai frammentati ricordi della sua memoria soffre di spaventosi attacchi di ansia, panico e stress, e per calmarli frequenta un club privé stile “Eyes wide shut”, il cui motto è “Nessuno conosce nessuno”, nel quale tutti indossano una maschera. Anziché affrontare i suoi fantasmi cerca rifugio in quello squallido luogo incontrando occasionali donne disinibite alla ricerca di piaceri proibiti.

Nel cuore di Marco c’è posto solo per il fratellino autistico José di 18 anni, da tempo ricoverato nel centro specializzato “El Pinar”, lui è tutta la sua famiglia. Ad interpretarlo Oscar Casas, il vero fratello dell’attore.

Intorno al protagonista ed ai suoi segreti ruotano quattro figure femminili: la madre Laura, la psicologa Sara, Eva Vergara (Silvia Alonso “Tierra de lobos”) Direttrice R&S di Alva e Carol (Ingrid Garcia Jonsson), la psicoterapeuta che si prende amorevole cura di José. Ma ad attendere il solitario Marco ci saranno nuove sfumature di colore che gli faranno riconsiderare tutto, soprattutto se stesso, e capire che le ferite dell’anima possono guarire.

La trama ricorda la tematica di “50 sfumature”, ma a differenza di Mr. Grey Marco non plagia le donne, ma si limita a condividere con loro le sue più sfrenate fantasie sessuali che, nella sua mente, dovrebbero lenire le sue sofferenze e colmare le sue mancanze. Così non ferisce nessuno se non se stesso.

Personalmente avrei tagliato un po di scene del club, l’erotismo è un’arte raffinata legata anche all’immaginazione, la serie tratta l’affascinante mente umana, come reagisce ai traumi ed i suoi infiniti labirinti nei quali rischiamo di perderci senza via d’uscita. Nonostante il soggetto scabroso, il messaggio che trasmette è una positiva speranza, attendiamo di sapere se ci sarà una stagione 2.

L’amore vero è un sentimento sacro, a volte ci isoliamo perché feriti ma non bisogna avere paura, lasciamo aperta la porta del nostro cuore, qualcuno troverà le chiavi. Amare ed essere amati è un dono, un privilegio ed un diritto di ogni creature vivente, se stiamo ancora cercando l’altra metà della mela che ci completa non disperiamo, può accadere quando meno ce l’aspettiamo, il mondo è pieno di frutteti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...