Niente inganna quanto l’apparenza della modestia

Salutiamo il mese di febbraio con due miniserie d’altri tempi e che anche nel nostro paese sono stranamente state trasmesse.

La prima è PRIDE AND PREJUDICE (Period Drama|BBC|1995|6 episodi) con Colin Firth, Jennifer Ehle, Benjamin Whitrow. In Italia è stata trasmessa dalla Rai e da LaEffe, i sottotitoli sono reperibili. Adattamento del libro di Jane Austen, narra la storia della famiglia Bennet, padre, madre e cinque figlie da marito. Un giorno nel paesino giungono due giovanotti molto ricchi ed uno di essi, malgrado le differenze sociali ed economiche, si innamora di Elisabeth, una delle cinque sorelle. Attorno a questo amore, ne sorgono altri che danno movimento alla storia.

.::Cosa ne penso::.

Leggendaria e da molti considerata inarrivabile, questa miniserie è praticamente perfetta nell’aderenza al romanzo e nell’emozione che riesce a regalare, anche se alcuni difetti ci sono. Però è una di quelle serie che guarderei e riguarderei perché amo il romanzo e questa sua trasposizione, se poi c’è Colin Firth (ai tempi poco conosciuto) io non posso dire di no: lui È Mr.Darcy. Tecnicamente eccelsa, in particolare la fotografia, la scenografia e i costumi. E per le pochissime/i innamorate/i di Mr.Darcy che non hanno mai visto la serie, beh, recuperatela al volo perché c’è una famosa scena lacustre, non presente nel libro, ma che ci regala una gioia per gli occhi. Come per tutte le serie e film consiglio la versione originale ma nel 2013 LaEffe ha ritrasmesso l’intera serie in versione integrale e con un nuovo doppiaggio.

La seconda è DEATH COMES TO PEMBERLEY (Period Drama|BBC|2013|3 episodi) con Matthew Rhys, Matthew Goode, Jenna Coleman. In Italia è stata trasmessa da LaEffe, i sottotitoli sono reperibili. Giugno 1803, sei anni dopo il matrimonio di Fitzwilliam Darcy e Elizabeth Bennet, come raccontato in Orgoglio e pregiudizio. Una sera George Wickham e sua moglie Lydia viaggiano in carrozza a Pemberly per un ballo con il capitano Denny. Wickham e Denny hanno una discussione e lasciano la carrozza con rabbia. I due uomini scompaiono nel bosco, dove Lydia sente due spari.

.::Cosa ne penso::.

Considerata il seguito di Pride and Prejudice (affermazione con la quale non mi trovo molto d’accordo ma questa è un’altra storia), è una miniserie che consiglio sia per la recitazione (Matthew Rhys ci regala un ottimo Mr.Darcy) sia per la parte tecnica che per la storia. Come dicevo non la giudico un sequel anche se i personaggi e le ambientazioni sono quelle e abbia al suo interno richiami sia alla serie del ’95 che al film del ’05, ma è una storia tratta da un romanzo scritto da P.D. James che in primo luogo era una fan della Austen. Il libro e così la serie sono una sorta di omaggio con tinte noir al lavoro della Austen. A parer mio la serie riesce a migliorare i difetti presenti nel libro con una narrazione veloce (primo episodio escluso), anche se per altre cose è stata un po’ troppo semplicistica, tanto che alcuni passaggi possono sembrare inverosimili e i flashback sono messi a caso e poco utili, perché credo che pochi abbiano visto questa serie senza sapere nulla di Pride and Prejudice. La consiglio perché di Elizabeth e Fitzwilliam non ci si stanca mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...