Cannes Series International – Terza Edizione

E’ periodo di festival di serie TV, e oltre alla manifestazione che si terrà a Lille, segnaliamo anche quella di Cannes che si terrà dal 27 marzo all’1 aprile, con, tra le altre, delle novità nordiche molto interessanti. Ma vediamo quali sono le serie europee e non coinvolte:

257 REASONS TO LIVE – Russia

Diretta da Maxim Sveshnikov, suddivisa in 13 episodi, 257 REASONS TO LIVE parla di una donna di 30 anni, Zhenya Kovrova, che inaspettatamente guarisce da una malattia terminale. Ora che è in salute, scopre che il suo fidanzato è rimasto con lei solo per compassione visto che la molla, e anche sua sorella, che aveva organizzato una raccolta fondi, la tradisce. I suoi colleghi, d’altro canto, non si aspettavano guarisse e non sono contenti del suo ritorno. Come potrà Zhenya iniziare una nuova vita con queste premesse? Sul suo diario troverà le risposte: per caso vi scopre una lista di 257 desideri, semplici ma importanti, scritti da lei quando sperava nella guarigione. Ora Zhenya ha 257 motivi per non aver paura dei nuovi problemi, per guardare la vita sotto un’altra prospettiva e vivere finalmente felice. Una serie comedy drama che invita ad apprezzare ogni secondo della propria vita. Con Polina Maksimova.

Polina Maksimova

ATLANTIC CROSSING – Norvegia

La serie norvegese-inglese è basata sulla storia vera della Principessa della Corona Norvegese Martha, che scappò dall’occupazione nazista e fu ospitata alla Casa Bianca, diventando figura influente nel mondo della politica. Lottando per il suo paese, Martha convincerà il Presidente a sostenere la Norvegia, ma con le sue azioni si creerà dei nemici interni alla Casa Bianca. La sua relazione con Roosevelt sarà centrale nella storia, ambientata negli US, In UK e in Norvegia. Tra gli altri personaggi, ci saranno anche Eleanor Roosevelt, la dama di compagnia di Martha Ragni, sua madre Ingeborg e le principessine Ragnhild e Astrid. Con Kyle MacLachlan (mitico), Sofia Helin, Tobias Santelmann, diretta da Alexander Eik e Janic Heen.

Sofia Helin e Tobias Santelmann

DNA – Danimarca

Il detective Rolf Larsen è devastato dalla scomparsa della sua bambina, la sua vita cambia radicalmente, e sembra aver perso ogni speranza di ritrovarla. Ma 5 anni dopo emerge una pista, quando si scopre una falla nel database del DNA della polizia. La figlia potrebbe essere ancora viva, e allora Rolf cerca di scoprire cosa sia realmente accaduto indagando con un caso parallelo di traffico internazionale di minori. Con Anders W. Berthelsen, Charlotte Rampling, Nicolas Bro, è già andata in onda in Danimarca e ne abbiamo già parlato qualche mese fa.

DIGNITY – Cile e Germania

Serie politica thriller, prodotta in Cile e Germania, creata da Maria Elena Wood e Patricio Pereira, è la storia drammatica di una famiglia ispirata a fatti reali. Due fratelli separati dall’ex-nazista Paul Schaefer, tristemente famoso per aver abusato di minori e fondatore di un gruppo di tedeschi (Colonia Dignidad) stanziatisi nel sud del Cile protetti da Pinochet. Nella serie, l’avvocato Leo Ramirez, figura ispirata dal vero Hernán Fernandez, viene incaricato di condurre un’indagine pericolosa contro Colonia Dignidad, diventato centro di tortura sotto Pinochet, e di arrestare Schaefer. La serie è girata nei posti originali dove sono avvenuti i fatti, soprattutto a Villa Baviera, dove si possono vedere la stanza e i dipinti di Schaefer. Con Gotz Otto e Marcel Rodriguez.

MAN IN ROOM 301 – Finlandia

La serie in sei episodi narra la storia della famiglia Kurtti, la cui vita cambia radicalmente una notte di mezza estate: un bambino di due anni, Tommy, viene ucciso da un colpo di pistola. Le accuse cadono su Elias, un ragazzo di 12 anni. Ritroviamo anni dopo i Kurtti, e iniziamo a scoprire come sono forti i legami tra loro quando i segreti di quella notte iniziano a venir fuori durante una vacanza in Grecia, dopo aver ricevuto una lettera minatoria. Il confronto con la verità e le conseguenze dei loro errori farà vacillare la loro unione. Girata sia in Finlandia che in Grecia. Con Andrei Alen, Asta Friman, Elias Gould. Regia di Mikko Kuparinen.

LOSING ALICE – Israele

Thriller erotico e psicologico, ispirato all’opera del Faust. Alice, regista ambiziosa di 47 anni, è ossessionata dalla sceneggiatrice di 24 anni Sophie, ed è disposta a rinunciare all’integrità morale per ottenere ciò che vuole. Una storia di gelosia, di complicazioni in una relazione tra donne, di paura di agire. Un thriller fatto di flashback e flashforward in una narrativa confusa che porta lo spettatore nel conscio e nel subconscio della mente della protagonista. Di Sigal Avin. (Non sono riuscita a trovare altro).

Sigal Avin

PARTISAN – Svezia

Ed ecco i nostri amici di Nordic Entertainment Group, quasi sempre una garanzia. La serie drama svedese Partisan, con protagonista Fares Fares (il grande Assad del dipartimento Q), nei panni di Johnny che si ritrova a Jordnära, un villaggio svedese solitario con una comunità idilliaca, almeno in apparenza. Qui gestisce una fattoria di prodotti biologici, come nuovo autista di camion. Conosce Nicole e Maria, ragazze che passano l’estate nella comunità. Presto inizia a sospettare di qualche traffico. Più cresce la preoccupazione di Johnny per le ragazze, più loro lo fanno deviare dalla sua principale missione. Chi è e qual è il suo vero scopo? Diretta in 5 episodi da Amir Chandin e prodotto da Wennerberg for Warner Bros. International Television Production Sverige, verrà distribuita da Viaplay.

Fares Fares

THE GRAVE – Israele

Dal creatore di Hostages e When Heroes Fly, Omri Givon, una serie in otto episodi che parla di un terremoto nel nord di Israele che crea una buca in una riserva naturale. Dentro vengono scoperti tre scheletri, e la trama si complica quando il test del DNA rivela che appartengono a tre persone ancora vive. La prima è Yoel Russo, un ispettore della riserva naturale, che cresce da solo suo figlio dopo aver perso la moglie in un incidente d’auto. La seconda è Noam Zaid, meglio conosciuto come Nico, un famoso artista. La terza è una giovane in carcere di nome Abigail Lavie, accusata di omicidio. I detective Gabriel e Hava Popper si occupano dell’indagine, ma più si scava nella vicenda più sorgono altre domande senza risposte logiche. Con Liana Ayun, Shalom Michaelashvili e Nadav Netz.

Liana Ayun

TOP DOG – Svezia

La famosa trilogia svedese di Jens Lapidus (La traiettoria della neve, primo libro della serie, si trova qui) diventa una serie in streaming su C More e Swedish TV4. Attori protagonisti Josefin Asplund e Alexej Manvelov. La storia è centrata sullo scontro tra l’ambizioso avvocato Emily Jansson e l’ex-truffatore Teddy Maksumic. Una misteriosa scomparsa farà entrare in collisione due mondi diversi: due persone con desideri opposti, lei vuole una sicurezza nel suo futuro, lui vuole lasciarsi alle spalle la sua vecchia vita. Ma dovranno rimettere tutto in discussione, quando saranno coinvolti in una pericolosa cospirazione. Diretto da Molly Hartleb (Var tid ar nu) e Alexis Almström.

Cast di Top Dog

TRYING – UK

E concludiamo con una comedy british in 6 puntate. Nikki e Jason desiderano tanto un bambino, ma non riescono ad averlo. Dopo aver tentato di tutto, decidono di adottarne uno, e questo significherà affrontare delle nuove e sconcertanti sfide. Con i loro amici disfunzionali, la famiglia svitata, le loro vite caotiche, sono davvero pronti all’adozione? Scritta da Andy Wolton, con Rafe Spall ed Esther Smith.

Esther Smith e Rafe Spall

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...