Babylon Berlin stagione 3

Torna la serie basata sui libri di Volker Kutscher, le cui trame spaziano dal 1929 al 1934.

Ci troviamo a Berlino, nel periodo della Repubblica di Weimar. Il protagonista è il commissario Gereon Rath (Volker Bruck), che è stato trasferito in città da Colonia per indagare su un giro di estorsioni che sembrano coinvolgere anche il sindaco. A condurre le indagini con lui c’è il collega Bruno Wolter (Peter Kurth), che nasconde un secondo fine. E questo succede nella prima stagione: a fare da sfondo una Berlino che darà vita al Partito Nazionalsocialista, una città dinamica, perduta, proiettata nel futuro, ma che nasconde sotto l’apparenza florida una realtà criminale e povera per gli strascichi della Prima Guerra Mondiale. Lo stesso Rath si farà coinvolgere da questa atmosfera senza freni, e finirà per diventare dipendente dell’eroina. La presenza femminile è rappresentata da Charlotte Ritter (Liv Lisa Fries) che lavora alla Omicidi come dattilografa ma che conduce una doppia vita per mantenere la numerosa famiglia.

Nella terza stagione, andata in onda il primo marzo su Netflix US (in Italia dal 1 aprile su Sky Atlantic), i tre seguono le indagini sulla morte di un’attrice. Seguendo la trama del libro, LA MORTE NON FA RUMORE, che trovate in formato kindle QUI, scopriamo che la star del grande schermo Betty Winter muore durante le riprese del suo primo film sonoro: un riflettore cade e la colpisce in pieno. È stato davvero un incidente? Il commissario Gereon Rath, ormai passato alla Omicidi, inizia a indagare nel milieu cinematografico, dove l’imminente boom del parlato rischia di lasciare molti a bocca asciutta. L’ombroso commissario, perseguitato dai propri demoni e rincorso dai superiori, impara in fretta a conoscere i lati oscuri del glamour, e la sua pista solitaria lo porta tra i fronti di produttori rivali, nel quartiere cinese di Berlino, nei bassifondi della malavita e nei locali libertini in cui perfetti sconosciuti si scambiano biglietti con la posta pneumatica. Di seguito, il trailer:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...